MENU

25.6.2015 | Comunicato | Le prima anticipazioni sul programma Dm.Km 278 V Ed.

25 giugno 2015 Visualizzazioni: 543 Press zone

Prime anticipazioni sul programma di DEMANIO MARITTIMO.KM-278, alla quinta edizione sulla spiaggia di Marzocca di Senigallia. Pippo Ciorra e Cristiana Colli annunciano alcuni dei protagonisti: dall’architettura dell’altra sponda al premio YAP MAXXI 2015, dalla Città Adriatica di Olivo Barbieri alla “Vita Sconnessa” di Enzo Cucchi.
Focus sulle Marche a Expo2015 con Aldo Bonomi, Giancarlo Basili e sulla mostra “Food: dal cucchiaio al mondo” del MAXXI. Special guest il museo Ars Aevi di Sarajevo.

Si fanno in tre i progetti di committenza per giovani talenti: oltre al progetto di allestimento, nasce il primo oggetto di merchandising di DEMANIO MARITTIMO.KM-278. Assegnato anche il concorso per lo Street Food dalla giuria presieduta da Moreno Cedroni e Mauro Uliassi.

Il 17 luglio 2015, dalle 6 di sera alle 6 del mattino, a Marzocca di Senigallia, torna per la sua quinta edizione Demanio Marittimo.Km-278, la maratona notturna in spiaggia ideata e curata da Cristiana Colli e Pippo Ciorra, promossa dalla rivista MAPPE – Gagliardini Editore e dall’Associazione Demanio Marittimo.Km-278, in collaborazione con il MAXXI – Museo delle Arti del XXI secolo, la Regione Marche, il Comune di Senigallia e con il supporto di un’ampia rete di imprese, istituzioni e associazioni culturali, partner editoriali.

Tutti gli attori che hanno dato vita al progetto sono anche rappresentati da una mappa interattiva, con contenuti e approfondimenti in realtà aumentata, realizzata grazie alla collaborazione delle reti di Consorzio Aaster e JCube, e all’applicazione NovàAJ. Già composta da una rete di oltre 400 esperienze, da quest’anno sarà arricchita di nuovi percorsi progettuali e funzionalità.

Architettura, arte, design, food, impresa e innovazione: la spiaggia di Demanio Marittimo.Km-278 ospita ogni anno esperienze multidisciplinari, correlando persone, geografie, community. Queste connessioni, condensate nelle 12 ore di una notte d’estate, lasciano la loro traccia nella realtà aumentata della mappa interattiva, e restituiscono l’idea di un Adriatico come hub sempre più connesso al resto del mondo.

Ecco alcune anticipazioni sul programma annunciate dai curatori Cristiana Colli e Pippo Ciorra.

Architettura

L’architettura di Demanio Marittimo.Km-278 si confronta con alcuni dei protagonisti e dei temi emergenti a livello internazionale, oltre che con le esperienze dell’altra sponda, quest’anno provenienti in particolare dalla scena slovena e croata. In particolare il team OFIS di Lubiana e 3LHD di Spalato.

Il tema dell’immigrazione e della coesione sociale sarà affrontato con Matilde Cassani, giovane autrice che si muove al confine tra architettura, installazione e performance (nel 2011 Storefront for Art and Architecture a New York ha ospitato la sua personale “Sacred Spaces in Profane Buildings”, dedicata al design dei luoghi di culto per gli immigrati, nel 2012 ha disegnato il Padiglione del Bahrein alla XIII Biennale di Venezia). Sempre in tema di giovane architettura, tornerà anche per questa edizione la presentazione del progetto vincitore di YAP MAXXI 2015: “Great Land” dello studio CORTE.

Special guest, tra arte architettura e comunità, sarà l’esperienza di Ars Aevi, museo di arte contemporanea di Sarajevo, nato durante la guerra come avamposto di resistenza culturale, e oggi oggetto di un progetto di ampliamento disegnato da Renzo Piano.

Arte

L’arte si connette alla città adriatica con il grande artista e fotografo, Olivo Barbieri, da sempre interessato alle trasformazioni urbane, che racconterà in anteprima un progetto di committenza site specific dedicato alla Città Adriatica promosso dal MAXXI e dall’’Associazione Demanio Marittimo.Km-278 in collaborazione con una ricca coalizione pubblica e privata. Enzo Cucchi, tra gli artisti più noti del movimento della Transavanguardia, presenterà con l’autore Carlos D’Ercole, e il gallerista Emilio Mazzoli, il libro Vita Sconnessa edito da Quodlibet, storie di incontri con Francesco Clemente, Brunella Antomarini, Luigi Ontani, Joseph Helman, Miltos Manetas, Salvatore Lacagnina, Paul Maenz, Bernd Kluser, Mimmo Paladino, Jacqueline Burckhardt che ne sono conseguiti.

Tornerà anche la dodici ore dedicata alla giovane arte a cura di Andrea Bruciati: un’azione performativa di disegno in diretta sulla spiaggia, per coinvolgere gli spettatori nel lavoro e nel processo creativo degli artisti.

56. Biennale di Venezia / Expo 2015

Anno di grandi eventi il 2015. Si parlerà della 56. Biennale di Venezia, a cura di Okwui Enwezor, con un focus che farà incontrare temi, personaggi, progetti speciali della kermesse che lancia l’area adriatica dalla laguna nel mondo. E si parlerà di Expo2015 con la sezione “Expo oltre Expo”. Aldo Bonomi, editorialista del Sole 24 Ore e tra gli autori del Padiglione delle Marche, dedicato a una prospettiva di vita ispirata a Piero della Francesca, ne discuterà con Francesco Benelli – architetto e docente a Columbia University – che del quattrocento italiano è tra i massimi studiosi internazionali. Giancarlo Basili, lo scenografo marchigiano di tanta parte del miglior cinema italiano, parlerà del suo progetto per il Padiglione Zero, ideato da Davide Rampello, che condensa la filosofia di Expo attraverso un percorso teatrale che racconta la storia dell’uomo sulla terra, il suo rapporto con l’alimentazione e la natura.

Food

Grande protagonista è il food, il cibo come nutrimento, significato, forma e generatore di spazio. A partire dalla mostra FOOD Dal cucchiaio al mondo – esposta al MAXXI fino al 15 novembre, Pippo Ciorra, Richard Ingersoll e altri curatori e autori presenti nella mostra racconteranno come il cibo attraversa, cambia e influenza il corpo, la casa, le strade, le città, il paesaggio e gli equilibri geopolitici del mondo intero. Direttamente dal MAXXI, eccezionalmente per Demanio, arriverà la White Limousine di Atelier Bow Wow, uno dei pezzi più pregiati della mostra esposta nel museo romano.

Si continuerà a discutere, ma anche a sperimentare dal vivo, gli scenari del food con Sara Roversi del Future food Institute – trust che ha lo scopo nutrire una nuova generazione, visionaria e responsabile, di attori nella filiera del food – che sarà sulla spiaggia insieme ai protagonisti del Food Innovation Program: 20 talenti da tutto il mondo riuniti a Reggio Emilia per cimentarsi in un percorso innovativo di esplorazione, studio e ricerca.

Anno Internazionale della Luce

Tra i grandi eventi internazionali, nel segno del progetto e della responsabilità, la celebrazione dell’Anno Internazionale della Luce: a Marzocca, un talk realizzato in collaborazione con iGuzzini Illuminazione, con Elettra Bordonaro che con un gruppo di studiosi della London School of Economics sta affrontando in molte città europee e non solo il tema dell’illuminazione per la riqualificazione urbana.

Start up e innovazione nella macroregione adriatica

Grandi fermenti professionali, creativi e imprenditoriali che animano anche il mondo vibratile delle start up che saranno coinvolte e interrogate da JCUBE, incubatore di imprese che supporta e attiva aziende innovative in area marchigiana e macroregionale adriatica.

I 3 concorsi di Demanio Marittimo.Km.278: allestimento / merchandising / street food

L’approccio multidisciplinare di DemanioMarittimo.Km-278 si manifesta anche nell’attività di committenza e promozione dei giovani talenti, quest’anno ampliata a 3 concorsi. Già annunciati i vincitori per l’allestimento della spiaggia, fin dalla prima edizione affidato ai progetti degli studenti di architettura, e per il primo oggetto di merchandising “made in Demanio Marittimo.Km-278” che sarà in vendita durante la notte del 17 luglio.

Si tratta di EXHIBITION MACHINE (ideato da Giacomo Barchiesi, Giulio Mangiaterra, Damiano Mazzocchini) e di L’ag da ret, biro che evoca la strumento tradizionale con cui si riparano le reti da pesca (ideata Martina Cecarelli, Nicolò de Vita e Flavio Nughes).

Torna, alla sua seconda edizione, anche il concorso, in collaborazione con il Gambero Rosso, rivolto agli studenti delle scuole alberghiere, per la creazione del piatto di street food della manifestazione.

Bocconcino di Patate con Baccalà Arrostito, Pomodoro Gratinato e Salsa Piccante di Alessandro Antonelli è il piatto vincitore della seconda edizione del Demanio Marittimo Street Food, che sarà possibile gustare durante la serata del 17 luglio a Marzocca.

La commissione giudicatrice, presieduta da Mauro Uliassi e Moreno Cedroni e composta da Cristiana Colli, Daniela Giuliani, Laura di Pietrantonio e Orietta Maria Varnelli, riunita presso la sede dell’Istituto Alberghiero “A. Panzini” di Senigallia, ha decretato all’unanimità come vincitore, il piatto elaborato da Alessandro Antonelli  (Istituto Alberghiero “A. Panzini” di Senigallia). Il gusto pienamente marchigiano della proposta, la fruibilità come street food, l’idea del packaging legata a una barchetta di carta, ma anche al tradizionale cappello da muratore, accompagnata ad una trasparente e rigorosa descrizione degli ingredienti, fanno del “bocconcino” il piatto ufficiale della manifestazione.

SCARICA IL COMUNICATO