MENU

Cave Cavam

20 settembre 2017 Visualizzazioni: 185 Design

Un sacchetto di 120 pezzi di puro travertino per imparare a costruire

di Alessandro – ‘Sasso’ – Virgulti

Rosara, Ascoli Piceno

In questa cava l’escavazione iniziò negli anni cinquanta con mezzi rudimentali e completamente manuali. Cunei di ferro, mazze pesanti e leve erano già efficaci, pochi operai facevano tutto ciò che serviva, tutti erano capaci di svolgere ogni tipo di lavoro necessario. Poi negli anni ottanta tutto si fermò… e quel luogo divenne un immenso cratere, una ferita nella collina. Ora Cave Cavam ha come tema principale il recupero e la valorizzazione di un territorio e quella Cava, che era pascolo per le pecore, un piccolo colle di pietra con poco verde sopra ora è uno spazio vivo, dinamico, che è teatro, laboratorio e casa.Uno spazio segnato dalle ferite dell’escavazione che torna a pulsare di vita nuova. Qui si crea, nel laboratorio di “Sasso”. Qui si gioca con Luca, l’Architetto dei bambini. Qui si vive negli spazi totalmente immersi in una natura che da sola genera arte. Qui… Cave cavam.

Nel 2013 ho ideato e realizzato i primi moduli da costruzione in travertino destinati al gioco e alla didattica. Già un anno dopo
è avvenuto il primo esperimento di vendita al pubblico con la partecipazione a una manifestazione in Piazza Arringo ad Ascoli Piceno. Il risultato è stato significativo: la sorpresa dei passanti alla vista di piccoli pezzi di pietra, l’attinenza del gioco con la città e la principale materia prima dei suoi edifici e complessi architettonici, l’interessamento da parte di persone di ogni età, la vendita al di sopra delle aspettative.

Il gioco è distribuito in un sacchetto di juta e contiene 120 pezzi. Si tratta di 4 moduli diversi, multipli tra loro, e si distingue dalle comuni costruzioni per il materiale impiegato. Giocando si è portati a cercare una soluzione perché i pezzi stiano uno sull’altro per la composizione di torri, case, muri o altro. Interessante è osservare come siano diversi e singolari i primi approcci al gioco, per distinzione di sesso ed età. Il primo obiettivo per una bambina di 5 anni potrebbe essere quello di costruire un recinto o preoccuparsi dell’arredo della casetta appena tirata su, mentre per un maschietto della stessa età è di vitale importanza elevare la torre più alta dell’amico seduto a fianco.Varie sono le occasioni didattiche che abbiamo proposto e in ognuna di queste c’è stato un grande interesse e coinvolgimento da parte dei partecipanti. In queste dimostrazioni insegniamo la costruzione dell’arco senza l’ausilio di colle o malte. Con l’aiuto di mio fratello Luca, che segue in prima persona il laboratorio didattico per bambini vestendo i panni dell’architetto dei bambini, abbiamo realizzato un video tutorial che può essere consultato nella pagina facebook di Cave Cavam oppure sul nostro canale youtube Cave Cavam -Tutorial Arco. Con questi laboratori i partecipanti vengono messi di fronte al “Travertino”, materiale da costruzione per eccellenza. La persona che gioca è in confronto diretto con la realtà. Infine, attraverso il “Sacchetto Cave Cavam” si ha l’occasione di sperimentare alcuni principi base della fisica come i pesi e le leve.

Sfoglia la rivista Mappe 10