MENU

Demanio X Ed. | Selezione di idee per l’allestimento dello spazio pubblico

4 febbraio 2020 Visualizzazioni: 1069 Concorsi, Demanio Marittimo Km-278

Torna per il decimo anno consecutivo Demanio Marittimo KM 278, l’iniziata promossa da Mappe, con la collaborazione del MAXXI di Roma, del Comune di Senigallia e con il supporto di un’ampia rete di imprese, istituzioni e associazioni.

Oggetto della selezione è la progettazione dell’allestimento dello spazio pubblico che accoglierà la X edizione di “Demanio Marittimo – Km 278”.

L’area di progetto è la porzione di spiaggia del Lungomare Italia a Marzocca di Senigallia, un’area di circa 100 mt di larghezza e profonda circa 50 mt dal marciapiede alla linea di battigia, che ha come elemento di riferimento l’edicola votiva dedicata alla Madonna del pescatore, davanti al celebre ristorante “La Madonnina del pescatore”. Il progetto di allestimento dovrà prevedere aree tematiche adatte ad ospitare tutte le iniziative previste per la manifestazione. È necessario che le aree tematiche siano attrezzate con opportune dotazioni tecniche e dispositivi idonei al corretto svolgimento delle attività previste.

Il tema di questa edizione è: TEN YEARS AFTER.

La maratona notturna di Demanio Marittimo – Km 278 rinnova da 10 anni il progetto di trasformare la spiaggia in un luogo di discussione e narrazione sul progetto, la cultura e l’innovazione, le storie e le geografie contemporanee. Attraverso la costruzione di un network sempre più ampio di studiosi, ricercatori, istituzioni e imprese si propone di fornire un dibattito stabile sul tema dell’attivazione temporanea di spazio pubblico. In occasione del decennale, il tema scelto si sovrappone alla stessa azione che lo tiene in vita: la ricerca di metodi alternativi di fare città. Durante l’evento saranno organizzati workshop e tavoli di lavoro che proseguiranno lungo l’arco dell’anno coinvolgendo istituzioni, enti di formazione del territorio, interlocutori esperti sia nazionali sia internazionali. Sarà quindi necessario allestire aree destinate allo svolgimento di queste attività. È consentito ai progettisti proporre di integrare tutte le aree in un unico elemento/spazio o prevedere l’uso di elementi/spazi diversi. Spetta inoltre ai progettisti dare indicazioni specifiche sui materiali da utilizzare e sulla collocazione di elementi primari di comunicazione che coinvolgano la strada. Rispetto alle edizioni precedenti, l’allestimento deve organizzarsi attorno ad un palco principale che ospiterà tutti i talk e a una serie di aree video/performance satelliti che possono occupare gli spazi dedicati alle attività complementari. Spetta ai progettisti scegliere se definire un arcipelago di aree specifiche o sovrapporre le attività in più spazi garantendo comunque gli elementi necessari, così come indicato nelle specifiche successive. L’ente banditore si riserva il diritto di replicare parte dell’allestimento – l’elemento ritenuto più iconico e rappresentativo – per altre tappe marchigiane/adriatiche. Intenzione dell’ente banditore è conservare i frammenti degli allestimenti realizzati nella sede dell’azienda Gagliardini per costruire un parco delle icone, memoria stabile dell’iniziativa e luogo riconosciuto per le successive attività culturali.

Download Bando