MENU

Intrecci alla SAAD

17 marzo 2016 Visualizzazioni: 529 Design

Quando Cristiana Colli mi ha chiesto di immaginare un piccolo regalo costruito con le regge, che Messersì avrebbe voluto donare ai propri amici e clienti invitati alla festa per i 35 anni dalla fondazione dell’azienda, ho pensato subito che questa idea poteva diventare una formidabile opportunità per i miei studenti del Corso RI-VESTIRE della SAAD, di muoversi cioè nel territorio intermedio tra design e artigianato per recuperare quella capacità manuale e fisica, in genere oramai estromessa dal progetto digitale.

Così, mettendo in pratica strategie diverse di delocalizzazione, è stata utilizzata la reggia da imballaggio per immaginare e costruire colorati intrecci per un accessorio quale la tovaglietta 33×45 per arredare tavole da pranzo domestiche o diventare piccoli arazzi da parete. Gli studenti hanno iniziato con la costruzione di un piano-telaio per fissare e intrecciare strisce di diversi spessori e dimensioni, facendo i conti anche con le differenti rigidità del materiale, per poi passare alla invenzione di sistemi di chiusura dei bordi tramite cuciture,  controintrecci, saldature e altre tecniche. Alcuni studenti, spinti dalla curiosità per questo uso improprio del materiale, hanno superato la bidimensionalità dell’esercizio proposto, intrecciando piccole borse e sporte per la spesa.

Le 150 tovagliette realizzate, ognuna corredata da un cartellino che riportava il nome dell’università e dell’autore, sono state in seguito esposte in una piccola mostra all’interno del capannone dove si svolgeva la festa di Messersì e infine donate agli amici intervenuti.

Sfoglia la rivista Mappe 7

di Cristiano Toraldo di Francia