MENU

Cristiana Colli racconta il futuro di Demanio Marittimo Km – 278 su Artribune

3 agosto 2018 Visualizzazioni: 96 2018, Demanio Marittimo Km-278

“Questo è un posto del piacere, dell’intelligenza, della cura dove diamo alle persone il meglio in base ai nostri poteri e la possibilità di rispondere ai loro bisogni. Facciamo coesistere bisogni e desideri come coesistono in questo mare. Questo è il mare dei migranti, ma anche il mare dove le persone vengono in vacanza sperando di passare un tempo felice. A Demanio Marittimo Km-278 c’è posto per le cose molto ‘sexy’ legate al contemporaneo e c’è posto per raccontare anche l’energia millenaria di questo paesaggio, tutto sta nel riuscire a capire come tradurla. Io credo che l’ambizione di Demanio sia stata sempre questa: provare almeno a dire che cos’è questa geografia, cos’è questo mare.”

La curatrice Cristiana Colli racconta il futuro di Demanio Marittimo Km – 278 su Artribune.

Leggi l’intervista