MENU

Casa a torre in Ancona

Spazi dilatati e spiccata verticalità

Intervento: ristrutturazione edificio residenziale
Luogo: Ancona
Progettisti: Brunetti Filipponi e associati
Collaboratori: Alessandra Moroni, disegnatrice
Committenti: Franco Cortesi e Cinzia Orciani
Anno di redazione: 2005 – 2006
Anno di esecuzione: 2006 – 2007
Imprese esecutrici: opere di falegnameria: Andreoni Roberto arredamenti su misura
Imprese fornitrici: materiali edili, rivestimenti e sanitari: Gagliardini Edilizia

Foto: Danilo Maceratesi

L’appartamento si trova in corso Amendola, a breve distanza dall’”ex” Ospedale Umberto I: quest’area della città, costruita tra gli anni ’20 e ’30 del Novecento, salendo verso est a partire dalle mura ottocentesche, costituisce il completamento dell’asse stradale da mare a mare che ancor oggi caratterizza la città; l’impianto urbanistico è costituito da isolati regolari con blocchi edilizi più o meno chiusi composti da palazzi allineati gli uni agli altri, di differente altezza e caratterizzati da uno schema ordinato e simmetrico di aperture. L’edificio in oggetto si affaccia da un lato su corso Amendola e dall’altro su una corte interna condominiale sistemata a giardino; una terrazza ed un piccolo manufatto in soprelevazione sulla copertura a capanna sono presumibilmente un intervento successivo all’impianto iniziale del fabbricato, anche se già graficamente riportato nelle piante catastali risalenti agli anni ’30. L’appartamento situato al secondo piano, originariamente non era collegato alla soffitta; il sottotetto infatti non era abitabile a causa della altezze molto ridotte e risultava accessibile solo dalla scala condominiale; da lì un’ulteriore rampa portava alla terrazza superiore di copertura. L’edificio si trovava in uno stato conservativo piuttosto scadente: emergeva la necessità da un lato di attuare un insieme sistematico di opere che lo adeguassero alle normative vigenti sotto il profilo strutturale ed impiantistico; d’altro canto, considerate le esigenze “familiari” del cliente, era necessario un intervento che dilatasse quanto più possibile gli spazi e consentisse di ricavare aree all’aperto come apprezzabile valore aggiunto per un appartamento in pieno centro. Tali finalità sono state perseguite con un’annessione all’unità immobiliare dell’ultimo tratto della scala condominiale e della soffitta, resa abitabile con modifiche alle quote d’imposta dei solai; dalla mansarda è stato ripristinato il collegamento alla terrazza di copertura consentendone la fruizione. Il risultato è una casa “a torre” che si sviluppa su quattro livelli: il piano d’ingresso con l’ampio soggiorno, la cucina, le camere dei figli e stanze di servizio; il piano rialzato con il bagno ospiti ricavato al di sopra della scala condominiale; il sottotetto con locali di soggiorno, camera matrimoniale ed ampi balconi compresi all’interno delle falde del tetto; infine la terrazza in copertura, attrezzata con una piccola cucina e con una suggestiva vista sui tetti. Il tutto collegato con scale e scalette di diverse forme e dimensioni, a sbalzo, a chiocciola: uno spazio mosso caratterizzato da una spiccata verticalità. La continuità tra ingresso e soggiorno non filtrati da muri divisori, e tra soggiorno e cucina separati solo da ampie vetrate trasparenti, crea una sensazione di ampiezza nella zona giorno, dove la linearità distributiva e compositiva viene sottolineata dai mobili realizzati su disegno. Nel corso dei lavori con la demolizione degli intonaci ammalorati ed il consolidamento delle strutture verticali, è emersa una muratura molto interessante realizzata in pietra alternata a ricorsi regolari in mattoni lungo il muro di confine lato est; tale trama muraria di supporto alla scala a sbalzo è stata lasciata a faccia vista: adeguatamente illuminata dal basso con lampade fluorescenti, incassate linearmente in un mobile  e dall’alto in modo puntiforme con faretti alogeni è divenuto un elemento fortemente connotante, un tratto distintivo per l‘abitazione.

 

  • 4 - Casa a torre in Ancona
  • 5808g
  • 5809g
  • 5810g
  • 5811g
  • 5812g