MENU

Casa Piermartiri

 Recupero di una serra agricola a Porto Sant’Elpidio

Intervento progetto di riqualificazione di una serra agricola
luogo Porto Sant’Elpidio—Fm
progettista arch. Arianna Piermartiri
committente famiglia Piermartiri
redazione del progetto 2006/2007
realizzazione 2007/2008
costo 150.000 euro
dati dimensionali 250 mq
foto Giulia Piermartiri

Una casa pensata per essere vissuta in pieno, per vivere la socialità senza avere problemi di gestione dello spazio. Una vecchia serra agricola nei dintorni di Porto Sant’Elpidio, in disuso da tempo, diventa come tante altre, l’abitazione di una famiglia che ama la campagna. Il fabbricato pur nella sua semplicità, conserva la classica struttura di un “hangar”. Queste qualità si manifestano nel prospetto esterno e nella struttura interna di copertura.

L’intervento è partito da una pulizia formale e compositiva della serra, riportandola allo scheletro originale, togliendo vecchi rivestimenti e copertura non idonea al successivo riutilizzo per abitazione. La casa si sviluppa in un unico livello e la pianta è articolata da divisori per la definizione di ambienti diversi. Si entra e ci si trova di fronte ad un open space flessibile e luminoso, per la presenza di ampie vetrate nei lati lunghi della casa. Luminosità come elemento importante che permette il contatto diretto con la natura esterna. Il soggiorno è caratterizzato da un ampio spazio libero dove si possono svolgere diverse attività: dedicarsi al relax o allo yoga, suonare il piano o guardare la televisione, allestire
una piccola zona per proiezioni video o ascoltare musica, aprire un tavolo da ping pong e giocare con gli amici. È una casa pensata per essere vissuta in pieno, per vivere la socialità senza avere problemi di gestione dello spazio. Nel soggiorno è inoltre collocato un grande tavolo in ferro progettato e costruito su misura per affrontare uno spazio tanto grande e per accogliere più persone possibili in base alle occasioni che si possono presentare.
Principalmente la casa è articolata internamente da due blocchi che dividono il soggiorno dalla zona notte. Uno dei due blocchi ospita il bagno e la cucina per la zona giorno che è stata pensata per non essere vista dal soggiorno. Il bagno è l’unico ambiente chiuso in copertura da cristalli trasparenti, mentre gli altri blocchi sono completamente aperti lasciando visibile la struttura in acciaio della serra in entrambi i casi. Nel secondo blocco, quello più grande, è situata la zona notte delle ragazze – quattro ambienti molto semplici – composta da due camere da letto divise da un guardaroba comune. Sono spazi
flessibili dove ognuno può gestire la disposizione degli arredi e dello spazio come meglio crede, creando una stanza personalizzata. I due blocchi sono divisi da un piccolo corridoio che porta alla zona notte più grande e articolata della casa, una stanza relax con bagno interno a vista e una grande vasca circolare
che domina lo spazio. Durante le ore diurne si gode di un ottimo ambiente luminoso e di un completo contatto con la natura circostante; di notte di uno spazio silenzioso e rilassante. Relativamente ai materiali, oltre al ripristino della struttura di copertura in acciaio, sono state utilizzate, per le pareti, finiture di intonaco e tinteggiature a smalto; la pavimentazione è in quarzo grigio con pigmenti bianchi e riscaldamento a terra.

Arianna Piermartiri

  • Zona Giorno
  • Zona Giorno