MENU

Costruttori di Suono, Lituai nelle Marche: Giuseppe Quagliani

Al termine della via dell’Asilo a Jesi, là dove questa si piega secondo l’adattamento alle curve di livello del centro storico, si affaccia il laboratorio di Giuseppe Quagliano.

Da una curva urbana si passa entrando alle curve e volute degli strumenti che si allineano tutti uguali, ma anche tutti leggermente differenti, lungo le pareti, interi o scomposti nei vari pezzi delle scatole sonore in attesa di nuovi assemblaggi. Dai legni di acero o di abete scelti in tavole di vario spessore, agli strumenti di taglio e modellazione per via del levare delle pialle e delle sgorbie è un alternarsi di file ordinate con le stesse continue variazioni di altezza delle note di un pentagramma. Il laboratorio ci appare allora come luogo del costruire, ma anche luogo dove i suoni figurati o reali si inseguono, da quelli delle lavorazioni alle prove acustiche degli strumenti. Quindi una grande cassa armonica che risuona delle azioni fisiche di Giuseppe Quagliano che taglia, scolpisce, assembla, costruisce, ma anche insegna la tecnica e l’arte della liuteria e prova con i suoi allievi della “Bottega-Scuola”, alcuni dei quali si sono riuniti nell’associazione culturale Il Tempo giusto, che a sua volta costruisce strumenti di liuteria classica.

Cristiano Toraldo di Francia

 

  • 9315g
  • 9312g
  • 9319g