MENU

Edifici residenziali e riqualificazione urbana -2-

Intervento: demolizione e nuova costruzione
di sette unità residenziali
Luogo: via Annibal Caro, Centro Storico di Senigallia (AN),  “Bastione Porto”
Progettisti: Architetturadesignstudio
arch. Fabio Maria Ceccarelli
arch. Marco Maria Ceccarelli
Collaboratori: arch. Daniela Leone, arch. Sonia Bernacconi,
arch. Sonia Bronzini
Strutture: ing. Renato Montesi, ing. Vincenzino Coppa
Impianti: studio ingegneria ing. Loris Solidoro.
Committente: Sema Costruzioni snc
Anno di redazione: 2004
Anni di esecuzione: 2006–2007
Impresa esecutrice: Globo costruzioni srl, Senigallia (AN)
Imprese fornitrici:
materiali: Nuova Comes srl, Senigallia(AN);
Brocanelli srl, Serra De’ Conti (AN);
opere in ferro: Art Ferro snc, Mondolfo (PU);
infissi: Artimec infissi snc, Ostra Vetere (AN);
impianto elettrico: Tecno Elettrica snc, Senigallia (AN);
termoidraulica: Idro Calor snc, Senigallia (AN)
Dati dimensionali: 680 mq
Foto: Paolo Semprucci

Edificio residenziale in via Annibal Caro. L’edificio è collocato su un lotto prospettante il muro cittadino, sul quale è stato demolito un fabbricato destinato ad attività commerciale che lo occupava per intero. L’intervento di demolizione ha consentito di liberare le mura storiche, di restaurarle e di renderle nuovamente visibili dalla via Annibal Caro. Nella parte centrale dell’area è stato quindi eretto un edificio residenziale composto da sette alloggi che si sviluppa su due piani fuori terra ed un piano interrato, quest’ultimo destinato alle autorimesse e agli spazi di servizio collegati direttamente agli appartamenti soprastanti. Sulla parte prospiciente la viabilità sono presenti tre unità a schiera con ingresso dal percorso condominiale filtrato da un giardino. La parte giorno è al piano terreno e due camere da letto ed un bagno sono collocati al piano primo. Il percorso condominiale termina su una piccola corte che distribuisce due appartamenti di modeste dimensioni (uno al piano terra e l’altro al piano primo) oltre a due appartamenti di taglio più grande che prospettano sulle mura cittadine e oltre, sulla chiesa del Porto. Questi ultimi alloggi hanno corpi scale interni collocati in punti diversi che permettono il collegamento tra i vari piani dall’interrato fino al solarium attrezzato sulla copertura piana. Le scelte progettuali sono originate da due considerazioni: la prima è quella afferente il mutato rapporto nel corso del tempo tra residenza e strada che deve necessariamente produrre soluzioni insediative adeguate; l’altra è quella che si origina dall’osservazione del caos visivo determinato dall’eterogeneità dell’edificato all’esterno delle mura storiche ed alla conseguente esigenza di proporre una edificazione dalle forme geometriche semplici, quasi “astratte”. Infatti, fino agli inizi del ‘900, via Annibal Caro era una strada bianca di modeste dimensioni che veniva percorsa dai carri e dalle carrozze, lungo la quale furono costruiti alcuni villini unifamiliari con giardino. Al momento della redazione del progetto, del giardino non vi era più traccia, la nuova costruzione ha avuto luogo a ridosso della strada e la strada stessa era, ed è, caratterizzata da un traffico veicolare piuttosto sostenuto. Il muro del nuovo edificato si estende quindi sull’intero fronte, in analogia al muro storico, ed è privo di aperture, muto, a sottolineare il nuovo ruolo di “protezione” alla residenza dalla viabilità veicolare. Infine la forma geometrica semplice del prospetto sulla strada evidenzia la volontà di proporre una interruzione alla molteplicità di forme e “stili” che caratterizzano il fronte strada, risultato di un processo storico di trasformazione nel quale gli interventi edilizi si sono susseguiti senza nessuna unitarietà. Progetto edilizio quindi che ricerca una qualità elevata della costruzione e dell’abitare, ma anche progetto urbano che propone una riflessione sui processi di trasformazione della città ad una scala ridotta che tende a reinterpretare i valori del luogo e delle preesistenze che lo caratterizzano.

  • 9 - Edifici resisdenziali e riqualificazione urbana -2-
  • 4126g
  • 4127g
  • 4128g
  • 4129g
  • 4130g