MENU

Editoriale

Superato il decimo numero, “Progetti” si sente adulto; prova così ad evolversi e da questo numero compaiono nuove rubriche e incursioni in nuovi campi.
Mantenendo quella che era stata sin qui la caratteristica prevalente della rivista, l’occhio esclusivo rivolto al territorio provinciale, offriamo anche spazio ad interventi realizzati da progettisti dell’area anconetana al di fuori di questo: è un modo per mostrarne la presenza anche in sede nazionale. Iniziamo con la nuova Biblioteca di San Giovanni a Pesaro progettata da Danilo Guerri e con il progetto di Anita Sardellini per la sede dell’autorità portuale di Ravenna. Quest’ultimo è un progetto di concorso, e questa rivista si era sin qui astenuta dall’ospitare progetti non realizzati: ma quello proposto è solo il preannuncio della prossima costruzione, essendo risultato il progetto premiato.
Il panorama di eventi ed elaborazioni progettuali che fanno riferimento alla cultura architettonica, diviene nell’area anconetana sempre più articolato; e Progetti testimonia questa vivacità, con la pubblicazione della mostra dedicata a interventi per l’area portuale anconetana, e con la presentazione della pubblicazione che raccoglie l’attività didattica di Cristiano Toraldo di Francia.