MENU

I laboratori della Luce

Un cubo hi-tech per iGuzzini illuminazione

Intervento: edificio per uffici
Luogo: Recanati (MC)
Progettisti:
progetto architettonico:
arch. Maurizio Varratta – design team:
arch. Maurizio Varratta, arch. Luca Massone (responsabile
di progetto), arch. Valentina Noli, arch. Stefano Russo,
arch. Valentina Fenoglio;
strutture e direzione lavori:
Favero & Milan Ingegneria spa;
impianti: Manens-TiFS spa Verona – design team:
responsabile commessa: ing. Fabio Vero,
prog. meccanica: ing. Francesco Campagnola,
prog. elettrica: ing. Alberto Girotti,
prog. correnti deboli: ing. Odillo Turri,
Head of Sustainability: ing. Fabio Vero,
simulazioni energetiche: Ing. Paola Zampiero,
simulazioni daylight: ing. Giorgio Butturini,
simulazioni facciate vetrate: ing. Roberto Chesini,
cert. sostenibilità ambientale: ing. Paola Zampier;
direzione lavori: ing. Efisio Cabras, ing. Renato Zorzi;
progetto acustico: Müller BBM, Planegg
Anno di redazione: 2006
Anno di realizzazione: 2008 – 2010
Costo: 14.170.000,00 euro
Imprese esecutrici/fornitrici:
sbancamenti, opere in c.a.:
Sirolesi Costruzioni srl, Corridonia (MC);
facciate vetrate:
Stahlbau Pichler GMBH srl, Bolzano;
grigliati cavedi:
PROMO srl, Corridonia (MC);
opere in muratura di completamento:
Cipolletta Aldo srl, Recanati (MC);
impermeabilizzazioni vasche:
COIMPERM di Palazzo Pierluigi, Montefano (MC);
controsoffitti, cartongessi e tinteggiature:
Tecnica e Colore srl, Montecassiano (MC);
pavimentazione:
Marazzi Group – Tekma srl, Sassuolo (MO);
impianti meccanici ed idraulici:
Newtec System srl, Recanati (MC);
impianti elettrici:
SEAM di Sarnari G. & Polenta F. snc, Montecassiano (MC);
impianti speciali:
Tecnologia e Sicurezza srl, Jesi (AN);
ascensore:
Maspero Elevatori spa, Appiano Gentile (CO);
montacarichi:
Savelli Ascensori snc di Savelli Nazzareno & C., Porto San Giorgio (AP);
sanitari:
Teuco Guzzini spa, Montelupone (MC);
porte interne:
CFLM srl, Castelfidardo (AN);
porte REI:
RCM Chiusure srl, Fermo;
trattamenti REI:
UMBRA GIPS srl, Città di Castello (PG)
Dati dimensionali: 7.900 mq superficie, 24.000, mc fuori terra, 8.000 mc interrati
Caratteristiche tecniche particolari: edificio con elevate prestazioni rispetto ai criteri bioclimatici, struttura mista acciaio/CLS; rivestimenti in alluminio e vetro

 

Foto: Giuseppe Saluzzi/f:16 Studio

Guzzini Lab’, è un edificio di ca 6000 mq progettato come ampliamento del quartier generale della sede di Recanati della iGuzzini Illuminazione, un monolite destinato ai ‘laboratori della Luce’, che dopo un lungo periodo di gestazione ed elaborazione è stato completato nel 2010. L’edificio, nel suo complesso, è costituito da quattro piani fuori terra, di cui tre dedicati agli uffici destinati alla progettazione dei nuovi prodotti ed alla ricerca, mentre il piano terra è destinato ad accogliere le salette di formazione-riunione e la zona catering. Dal piano terreno si ha anche accesso alla sala riunioni istituzionali, uno spazio a doppia altezza in grado di ospitare ca 300 persone, che sarà ultimato entro il 2011. Al piano interrato, attorno alla grande sala riunioni si sviluppa lo show-room, uno spazio appositamente studiato per mostrare la “luce” ed i suoi effetti attraverso i prodotti realizzati dall’azienda. Sempre al piano interrato, localizzato all’esterno dalla sagoma dell’edificio, si sviluppano i locali tecnici, cuore pulsante del nuovo sistema. iGuzzini illuminazione aveva richiesto un edificio multifunzione, introverso, con una morfologia non sofisticata, un “cubo” appunto capace di inserirsi ed integrarsi con il complesso industriale esistente e che nel contempo fosse concepito nel rispetto dei più moderni requisiti di efficienza energetica, che prestasse la massima attenzione ai più recenti parametri di sostenibilità ambientale. Il progetto del sistema architettura ed impianti messo a punto per il nuovo edificio ha seguito una filosofia progettuale basata sulla massima attenzione al risparmio energetico, al rispetto per l’ambiente; che facesse uso di fonti rinnovabili riducendo le emissioni in atmosfera, consentendogli di ottenere una efficienza energetica del 30% inferiore rispetto a quella di un edificio simile che viceversa impiegasse una tecnologia tradizionale. La progettazione ha seguito una metodologia di progettazione integrata dove tutti gli aspetti che concorrono a criteri di sostenibilità ambientale sono stati affrontati in parallelo e le scelte progettuali sono state valutate nell’intento di massimizzare il livello di sostenibilità ambientale definito dal sistema di certificazione Sustainable Building Challenge certificato dall’istituto iiSBE (international initiative for Sustainable Built Environment). Tale sistema permette di valutare in modo oggettivo e misurabile le prestazioni energetico-ambientali degli edifici assegnando un punteggio finale del livello di sostenibilità raggiunto dalla costruzione. Il punteggio globale di sostenibilità raggiunto dal quartier generale iGuzzini secondo il metodo di valutazione Sustainable Building Challenge è di 3,5 (in una scala da -1 a 5), che corrisponde al valore più alto registrato fino ad oggi per un edificio uffici in Italia a livello di progetto esecutivo. In particolare il Polo della Luce presenta consumi energetici talmente contenuti da raggiungere il massimo del punteggio (pari a 5) nei criteri di valutazione dei consumi energetici. In particolare vengono presi in considerazione una serie di aspetti quali:
– L’utilizzo di sistemi passivi per il controllo della temperatura e della luce naturale
– L’utilizzo di fonti rinnovabili di energia
– L’efficienza energetica degli impianti, sia per climatizzazione che per illuminazione artificiale
– Il livello di comfort degli occupanti, sia da un punto di vista termico e di qualità dell’aria che visivo
– L’utilizzo di materiali eco-compatibili, a basso contenuto energetico o riciclabili.
L’attenzione a tutti questi temi specifici da parte di tutti i membri del Team di Progettazione ha portato a realizzare un edificio apparentemente semplice, che ha conseguito un punteggio molto elevato nel campo della sostenibilità ambientale secondo i parametri di certificazione “iiSBE Italia”.