MENU

La riqualificazione di piazza Garibaldi a Chiaravalle

Giorgio Domenici

Le scelte di progetto tendono a far recuperare alla piazza la memoria storica dei luoghi dove i conventi cistercensi venivano costruiti, spazi di quiete e distensione, escludendo quindi l’inserimento di geometrie e temi simbolici avulsi dal contesto architettonico circostante. Sul piano funzionale si è voluto potenziare il valore collettivo e simbolico del sito, rendendo la piazza libera alla fruizione pubblica pedonale, in particolare per i bambini e per gli anziani, liberandola dall’intrusione delle auto. Dunque geometrie lineari, forme semplici ed accoglienti, che incidano positivamente nelle persone che vivono quotidianamente la zona e siano catalizzatrici con altre, realizzando condizioni di passaggio piacevoli e non opprimenti, con una conseguente propensione alla distensione ed al relax.

  • 3503g
  • 3504g