MENU

Nuova Cantina Siliquini a Castel di Lama

progetto di Studio Scaramucci

Il progetto della nuova cantina nasce dalla volontà della famiglia Siliquini di incrementare la produzione e trasformare il luogo della lavorazione in un centro per la promozione e la vendita dei prodotti. Il progetto è frutto di una composizione semplice che vede sovrapporsi tre corpi.

Il primo, quello seminterrato, ospita la produzione con una grande apertura direttamente a contatto con il vigneto. Il corpo intermedio, che risulta al piano terra verso la strada, ma al piano primo verso il vigneto, ospita la zona vendita e la sala degustazione. Al piano primo sono localizzati gli spazi di gestione, e amministrazione. Il rigido regolamento edilizio per le zone agricole imponeva l’utilizzo di un tetto a falda. Giocando con un omaggio all’infanzia, si è disegnato un corpo semplicissimo, interamente bianco, disposto trasversalmente. La rigidezza degli spazi interni, imposta dal piano funzionale, è in contrapposizione con una composizione architettonica alla ricerca di stretti rapporti con il paesaggio. La struttura portante in elevazione è in cemento armato con solai in legno lamellare. I materiali di rivestimento sono in laterizio di recupero e cappotto rifinito con intonachino. Il pavimento della zona lavorazione è in resina e quello delle zone aperte al pubblico in parquet prefinito. Gli infissi sono in alluminio.