MENU

Nuova sede aziendale Ataena

Spazi per alchimisti ad alta tecnologia

Intervento: recupero della ex Fabbrica Brandoni
con destinazione a nuova sede Ataena srl
Luogo: zona Industriale Baraccola, Ancona
Progetto e Direzione Lavori: arch. Lorena Luccioni
Collaboratrice: arch. Greta Giulioni
Committente: Ataena srl, Ancona
Anno di progettazione: 2005
Anno di esecuzione: 2005 – 2006
Imprese esecutrici: opere murarie: FC Costruzioni srl,
San Severino Marche (MC);
opere metalliche, infissi: Nuova Tecna, Osimo;
condizionamento aria: Aernova srl, Fermo;
opere idrauliche: SIT srl, Jesi (AN);
opere in cartongesso: Tecnisol, Osimo (AN);
impianto elettrico: Giuliano Gioacchini,
Falconara M.ma (AN); Falegnameria GLS, Osimo (AN);
tinteggiature: Giacomo Alessandrini, S. Maria Nuova (AN)
Imprese fornitrici: Corà Legnami (AN),
DueA Illuminazione (MC), Gagliardini srl,
Monte Roberto (AN)
Dati dimensionali: volume totale 11.000 mc

L’edificio industriale oggetto della trasformazione era sede di una importante produzione di carta e sacchetti di carta alimentari della nota ditta anconetana Brandoni. L’edificio, ormai dismesso, è stato recentemente
acquisito dalla ditta Ataena srl con sede ad Ancona, per farne la nuova sede aziendale. Ataena srl è un’azienda specializzata che si occupa, tra altre attività, della produzione e commercializzazione
di raffinate strumentazioni per farmacie, ad alta tecnologia. In particolare, produce piccole strumentazioni elettromeccaniche per la preparazione galenica e per altri prodotti parafarmaceutici, direttamente
confezionabili dal farmacista a cui il prodotto è indirizzato. Le attrezzature, progettate nella stessa azienda, sono realizzate mediante
assemblaggio di piccole componenti in acciaio inox, alluminio e teflon, unite a componenti elettriche che ne azionano il funzionamento.
Ataena conserverà nella nuova sede l’attività produttiva, oltre allo stoccaggio dei prodotti in una parte dell’edificio, ma aggiungerà,
per la particolare produzione di prodotti che la contraddistingue, un’area per la dimostrazione del funzionamento delle attrezzature prodotte, con corsi di formazione e di aggiornamento destinati alla propria clientela speciale. L’edificio doveva inoltre essere all’altezza dell’immagine che la commercializzazione dei prodotti, attuata attraverso
rappresentanti esterni, diffonde in tutto il territorio nazionale. L’edificio è stato dunque totalmente trasformato, in particolare nella parte dedicata all’amministrazione e all’accoglienza dei clienti che possono entrare in azienda, provare i prodotti, imparare ad utilizzarli e a renderli redditizi inserendoli nella organizzazione della loro attività, recuperando l’antico ruolo del farmacista oggi ridotto solo alla commercializzazione
di prodotti farmaceutici confezionati, ma un tempo anche sapiente alchimista di preparati e ricette mediche. Le opere interne sono realizzate interamente in cartongesso, al fine di garantire
ad un’azienda in costante evoluzione la flessibilità degli spazi. La ridistribuzione interna dei vari locali destinati alle diverse funzioni utili all’attività produttiva, quali i locali per uffici amministrativi, i locali per la promozione (sala campionario), i locali per il magazzino e i locali di servizio, i locali destinati alla produzione vera e propria (laboratorio), è realizzata totalmente mediante pareti in cartongesso, isolate acusticamente e termicamente, e con caratteristiche REI 120, in particolare tra il magazzino e il laboratorio e il settore degli uffici. Anche i pavimenti sono sopraelevati e realizzati totalmente a secco, con pannelli di multistrato fenolico di grande dimensione, e finitura naturale di legno. L’ambiente di ingresso, molto ampio, una volta destinato a locale di carico della merce su grossi mezzi di trasporto, oggi accoglie una grande albero di sughero, che caratterizza la piazza interna di accoglienza e di sosta, e l’area coffee-break dell’azienda. La zona degli uffici è illuminata, nella parte più interna e non dotata di aperture dirette sulla facciata, mediante lucernari appositamente predisposti sulla copertura, quest’ultima totalmente ristrutturata e rinnovata nelle componenti di finitura. Tutti i locali della zona uffici e servizi sono dotati di impianto di condizionamento. La luce che proviene
dall’alto crea un ambiente piacevole e molto luminoso, anche se introverso e decisamente privo di distrazioni. Per l’immagine esterna il progetto prevede un arredo delle facciate con soli teli microforati (pressoché trasparenti se visti dall’interno dei locali, con funzione di leggera tenda schermatrice antisolare) con sovraimpresse alcune immagini dell’attività aziendale. L’esterno, non ancora realizzato, si configurerebbe intenzionalmente come opera di arredo sempreché normative ostative non interpretino la grande facciata-schermo come cartello pubblicitario da tassare, a scapito della potenziale immagine architettonica dell’edificio, che certo migliorerebbe lo stato attuale.

  • 4450g
  • 4451g
  • 4452g
  • 4453g
  • 4454g
  • 4455g