MENU

Un Biodesign

Vallini Architetti Associati

Scoprire una nuova relazione tra le persone e i materiali, stabilire nuovi legami tra noi e la materia costruita, sono all’origine della ricerca di una nuova specie di oggetti. Tecnica, qualità, tecnologia del prodotto sono realtà dovute, la vera differenza sta nel significato affettivo che gli oggetti assumono e comunicano. È a partire da questa considerazione, da questo diverso punto di vista dell’osservare, che la forma cambia e la materia si libera. Il cuore pulsante della macchina viene avvolto da un’inedita pelle, simile ad un’imponente corazza. Le superfici curve del palmo della mano, il movimento che si compie, sono prese a modello e tradotte in termini ingegneristici per definire insolite forme, un biodesign. La contaminazione tra funzione e comunicazione, tra l’uomo e quello che fa, cessa di essere ideale e diviene tangibile, persino corporea.

  • 3930g
  • 3931g
  • 3932g
  • 3933g