MENU

Un locale metamorfico a jesi

Innovazione tecnologica e stilistica per uno spazio food&beverage aperto dal mattino a notte inoltrata

 Intervento: ristrutturazione ed arredamento locale d’intrattenimento bar
Luogo: Jesi (AN)
Progettisti: Adriano Scaramuzza, Giovanni Celli, Roberto Borocci
Committente: Bifani srl
Anno di redazione del progetto: 2004
Anno di esecuzione: 2005
Azienda esecutrice: Arreditalia Contract srl

Foto: Paradisi & Borocci

Il centro di Jesi risentiva della mancanza di un luogo che esprimesse un nuovo modo di concepire il servizio e l’accoglienza. Cotjdje è stato progettato pensando ad un locale che potesse dare una risposta alla città, dal mattino a notte inoltrata – all day long -, concetto secondo il quale Arreditalia Contract sta progettando locali di nuova concezione, in un giusto connubio tra innovazione tecnologica e innovazione stilistica. Un locale metamorfico, dunque, che unisce, secondo la formula così tanto in auge per creare locali di successo beverage entertainment and dining. Nessuna barriera divide il fuori dal dentro. La vetrata d’ingresso a scomparsa si annulla scorrendo su un binario del banco bar, quindi ci si può sedere su un comodo sgabello, con la netta sensazione di essere all’esterno, protetti da un taglio d’aria verticale, estate e inverno. Quando il locale è prettamente caffetteria, una vetrina refrigerata, telecomandata, emerge dal banco bar per esporre la cornetteria. La stessa diventa espositore di piatti freddi ed insalate all’ora di pranzo. La sera scompare e ritorna ad essere piano operativo per i cocktail. Nei momenti degli happy hours, tutto il locale diventa un enorme buffet per aperitivi e long drink. La sera, magie notturne, luci soffuse e musica, dettata da un dj, diventano i protagonisti della notte jesina. Relativamente ai materiali, la scelta è stata quella di creare un ambiente materico. I piani sono realizzati in metallo invecchiato protetto da un trasparente opaco, i banchi sono interamente rivestiti in legno naturale: rovere tinto wengè. L’illuminazione è a scomparsa, incorporata nelle strutture dei banchi, con effetto di galleggiamento. La pavimentazione del piano terra è stata realizzata con un grès in finitura naturale di color moka. Nel piano primo si è optato per un legno di rovere lamellare, che, insieme all’estrema robustezza, offre un grado di accoglienza e comfort maggiori. Pareti e soffitti sono stati resi fonoassorbenti, con la posa su di essi di uno speciale film, trattabile come un normale intonaco. L’illuminazione è ad incasso a soffitto e a parete, quasi del tutto impercettibile. Abbinata a tendaggi a drappeggio, crea sorpresa e senso di benessere in chi entra nel locale. L’esperienza di Arreditalia Contract nasce dal contatto con i professionisti che operano nei locali di food e intrattenimento. Il locale di Jesi risponde alla volontà di differenziare l’offerta durante la giornata, con una risposta che utilizza in primo luogo l’innovazione tecnologica. Si veda in proposito la vetrina Ghost Food che avendo la prerogativa di non essere invasiva quando il locale è un ambiente prevalentemente dedicato all’intrattenimento, offre tuttavia un servizio ineccepibile nelle ore dedicate generalmente al food, sia da un punto di vista delle normative che da un punto di vista del design. Questa opzione non intende tuttavia dimenticare che oggi l’interesse del pubblico passa anche attraverso il contatto con ambienti sempre più accoglienti e da scoprire. Offrire quindi un concept globale, coerente con se stesso e con il contesto nel quale esso è inserito, diventa un obiettivo da raggiungere, nella progettazione di questa tipologia di spazi, sempre più essenziale.

  • Un locale metamorfico a Jesi
  • 1914g
  • 1915g
  • 1916g
  • 1917g
  • 1918g
  • 1919g
  • 1920g
  • 1921g