MENU

WT Motors

A cavallo del quad ecocompatibile

La WT Motors nasce a Jesi nel 2005 da un’idea di due trentenni imprenditori marchigiani, Manuele Vindusca e Michele Braconi, con l’intento di progettare e commercializzare veicoli da trasporto leggero come quad, pit-bike, moto da cross, mini moto stradali e veicoli off road. I due fondatori tuttora dirigono l’azienda, e sono riusciti in questi anni a trasferire la loro caparbietà e la loro creatività ad un gruppo di collaboratori che lavora in forte coesione nella sede jesina. L’approccio imprenditoriale privilegia la sostanza, la concretezza e la maggiore velocità di risposta al mercato rispetto a modelli organizzativi complessi, più lenti e macchinosi.

Con queste premesse, la giovane azienda marchigiana è stata capace di ritagliarsi una fetta importante del mercato quad in pochissimi anni. Nel 2008 il business si allarga alle due ruote per la città con una linea di scooter dai 50cc ai 250cc e particolare attenzione viene riservata al mercato dell’estremo oriente attraverso partnership commerciali, tecniche di co-design e di sviluppo prodotti. L’azienda dialoga direttamente con tutti gli enti omologativi europei per garantire prodotti rispondenti all’evoluzione normativa. Nei primi mesi del 2009 la forza di penetrazione nel mercato è favorita da prezzi altamente competitivi e accessibili ad un’ampia gamma di acquirenti con la commercializzazione di nove modelli di quad e sei modelli di scooter. Vengono inoltre garantiti una distribuzione ed un servizio post-vendita di primario livello, sfruttando una logistica e una informatizzazione di servizi altamente efficienti.
La missione di WT Motors è quella di soddisfare il piacere della mobilità individuale offrendo prodotti di alta tecnologia che rispettino l’ambiente. Nasce così il progetto ZEV (Zero Emission Vehicle), fiore all’occhiello del marchio, realizzato in collaborazione con l’ENEA, l’Università ‘La Sapienza’ di Roma e il Polo per la Mobilità Sostenibile della Regione Lazio. Si tratta di un quad totalmente elettrico, quindi privo di emissioni gassose inquinanti e molto silenzioso, che intende farsi apprezzare anche in quei contesti dove gli altri veicoli non possono arrivare. Ovviamente soprattutto all’aperto, negli ambienti dove c’è bisogno di un mezzo che superi qualsiasi tipo di ostacolo ma che non danneggi la natura. Nei parchi e nelle riserve italiane il quad elettrico può diventare la soluzione ideale sia per il soccorso sia per le escursioni. Corredato di un ipertecnologico schermo LCD con funzione touch attraverso il quale si gestiscono alcuni comandi del mezzo e la navigazione, è dotato di due motori elettrici LEMCO a flusso assiale, corrente continua, brush del peso di 12 kg ciascuno, collegati in modo indipendente ai differenziali anteriore e posteriore. I motori hanno una potenza nominale di 12,5 kW ognuno per 25 kW totali, e sono capaci di una potenza di picco doppia che consente di avere 50 kW totali per alcuni secondi, utilissimi per trarsi d’impaccio nelle situazioni più critiche.

Con ZEV e la realizzazione del nuovo stabilimento di progettazione e ricerca a Jesi, la WT Motors sta dando pienamente corpo alle proprie politiche in favore dell’ambiente. L’azienda opera attraverso le sue due sedi italiane, di cui la principale è a Jesi, ospitata in uno stabilimento realizzato con materiali ecocompatibili come alluminio, vetro e legno e con tecniche costruttive improntate al risparmio energetico. Dispone inoltre di una sede stabile a Pechino e di un branch office a Hong-Kong. Dall’inizio di quest’anno è attivo il nuovo stabilimento realizzato in Cina, dove avverrà la trasposizione pratica del lavoro di progettazione degli ingegneri di stanza a Jesi, un’operazione che permetterà un maggior controllo sugli standard e sui processi produttivi.

  • 5657g
  • 5659g