MENU

The Exhibition Machine: la grande macchina ‘del tempo e dello spazio’

4 agosto 2015 Visualizzazioni: 658 2015, Demanio Marittimo Km-278

Nella lunga notte di “Demanio Marittimo km 278” la spiaggia di Marzocca diviene punto di approdo  di “The Exhibition Machine”. La grande macchina ‘del tempo e dello spazio’ è il risultato del progetto di allestimento vincitore ideato dagli studenti della Scuola di Architettura di Camerino Giacomo Barchiesi, Giulio Mangiaterra e Damiano Mazzocchini.

Il grande dispositivo autonomo e adattabile, risultato non ultimo del lavoro degli operai del gruppo Gagliardini e dell’arch. Marcotulllio, segna il ritmo spaziale e temporale della serata, permettendo una lettura trasversale e orizzontale dei diversi ambiti. Attraversato e vissuto in tutte le sue parti, senza dentro né fuori, senza fronte né retro, la “Exhibition Machine” non è un muro di divisione, per quanto si ponga nella spiaggia come tale, ma un grande ponte di connessione che lascia interagire le diverse arti. Un codice a barre, puro nella sua spazialità che misura, divide e nello stesso tempo connette persone, idee e spazi, lasciando protagonista indiscusso della serata il pubblico.